Pelle radiosa: le mie strategie di cura del viso

Il mese di gennaio è sempre stato per me il mese della cosiddetta “remise en forme”: dopo le abbuffate natalizie, sento la necessità di riprendere in mano abitudini più sane e di prendermi cura di me coccolandomi un po’.

Oltre a curare scrupolosamente l’alimentazione che, parliamoci chiaramente, è la BASE del nostro star bene e dello stare in forma e in salute, quest’anno ho iniziato dal viso: sarà che ho quasi 41 anni, sarà che effettivamente questa è la parte più strapazzata del corpo perchè è sempre esposta a sole/vento/freddo/smog….in ogni caso ho notato la presenza di qualche rughetta che fino a poco tempo fa non c’era. Inoltre la mia pelle che generalmente è sempre stata normale tendente al secco, in questo momento è leggermente oleosa principalmente sulla famigerata zona T. Misteri inspiegabili!

Senza farmi prendere dal panico -non ho paura di invecchiare e trovo sia più che normale che il corpo cambi col passare del tempo- ho iniziato a curare il viso con più attenzione: vi spiego bene quali sono i prodotti che usando in questo periodo e quale routine bio sto seguendo per curare il mio viso anche in previsione della bella stagione.

Chi mi segue già su facebook su http://www.facebook.com/missbio/ ha già visto visto il “dischetto delle meraviglie” che sto usando per la pulizia più profonda.

Quello che vedete in foto è il pad realizzato da Cose della Natura in ramie , una fibra completamente naturale, che utilizzo 2/3 volte a settimana sul viso. Procedo così: la sera, dopo aver struccato il viso, bagno il dischetto con acqua e aggiungo un goccio di detergente. Lo passo con movimenti rotatori su tutto il viso -NON SUL CONTORNO OCCHI- insistendo un pochino di più sul naso e sul mento. Poi mi sciacquo con acqua e già sento che il miracolo sta avvenendo: la pelle è immediatamente più luminosa, la grana è affinata e al tocco è morbida-morbida e liscissima.

Considerate che avevo due grani di miglio sulla guancia sinistra che, dopo una settimana di “trattamento”, sono spariti da soli, semplicemente con l’utilizzo del dischetto in ramie…non male vero?! Inoltre ho proprio percepito una sensibile diminuzione dell’oleosità sia sulla fronte che sul naso.

La fibra che compone la parte scrub del disco è adatta anche alle pelli delicate e secche, oltre che alle pelli più resistenti con evidenti impurità. Utilizzato con costanza darà i suoi risultati e riscoprirete una luminosità che non immaginate nemmeno.

Dopo questa pulizia approfondita, metto sul viso qualche goccia di un prodotto fantastico che non è conosciuta come secondo me meriterebbe: la LOZIONE VISO ILLUMINANTE di Biofficina Toscana.

Scopriamola più da vicino: la lozione è un fluido fresco e leggero che si utilizza dopo la detersione. E’ davvero ricca di principi attivi in grado di preparare la pelle a ricevere i trattamenti successivi. Considerate che ne bastano davvero poche gocce da applicare fino a completo assorbimento oppure lasciando la pelle leggermente umida per poi passare alla crema.

Come vedete dalla foto, la lozione ha la consistenza di un gel piuttosto fluido, che è in grado di veicolare gli attivi idratanti e protettivi senza aggiungere quota grassa: questo la rende un alleato prezioso anche per le pelli grasse e miste che possono assorbire i preziosi attivi senza accumulare sulla pelle residui oleosi, che andrebbero a sommarsi a quelli di sieri e creme da applicare in una seconda fase di trattamento.

Per la mia routine di cura del viso ho scelto tra le tre versioni disponibili la lozione ILLUMINANTE:  contiene mucillagini di malva,  potenziate dall’acido ialuronico a peso molecolare differenziato ovvero con molecole più grandi che trattengono l’acqua sulla superficie cutanea e molecole più piccole che agiscono più in profondità, per donare turgore e idratazione all’epidermide (azione idratante ed effetto tensore levigante). Il fluido contiene anche succo di aloe e il bioliquefatto di pomodoro (ricchi di polisaccaridi e antiossidanti) che, uniti all’urea, contribuiscono ad amplificare l’azione idratante e protettiva da inquinamento e stress ambientali. La lozione illuminante è perfezionata dall’ idrolato di fiori di arancio, bioliquefatto di verbasco-Luminescine® – potente antagonista dello stress foto-ossidativo che contrasta i radicali liberi- ed estratto di limone ricco di acido ascorbico con azione uniformante del colorito ed illuminante.

Dopo aver applicato la lozione, continuo con un paio di gocce di contorno occhi sempre di Biofficina Toscana e applico la crema viso: in questo caso non vi svelo di cosa di tratta perchè è un “prodotto-test”. Ho ricevuto una serie di campioni da provare da una nuova azienda italiana di cosmesi biologica certificata ed è proprio quello che sto facendo in questo periodo. Vi posso dire che è una crema per il viso ad azione antiossidante, molto piacevole e per nulla grassa: pur essendo molto idratante e nutriente non mi lascia il viso lucido ed il mattina successivo non ho nessuna traccia di untuosità residua. Ammetto che la sto amando ma più di questo non vi voglio dire….quando avrò il verdetto finale la scoprirete direttamente in negozio da Miss Bio.

Questi sono gli step di cura del viso che sto seguendo ogni sera prima di andare a dormire e ci tengo a precisarvi che non impiego più di 3 o 4 minuti per completare tutti i passaggi: è un semplicissimo rituale di bellezza che è adatto anche alle più pigrone perchè in pochissimo tempo si ottengono ottimi risultati.

Nel prossimo post vi racconterò quali sono i trattamenti più specifici che faccio una volta a settimana per mantenere tono, idratazione e luminosità.

Se avete domande o commenti, sarò ben lieta di leggervi e rispondere.

A presto!