Categoria: Novità in negozio

Le novità presenti in negozio

Rilana: l’artigianalità incontra l’ecologia

Prendi un’azienda artigianale a conduzione famigliare sul mercato da 40 anni, mettici insieme due giovani menti dinamiche, unisci una tradizione vecchia di un paio di secoli … ecco il progetto Rilana!

Cos’è RILANA?

Rilana è un progetto nato nel 2015 con l’obiettivo di produrre e commercializzare una linea di scaldacolli, sciarpe, cappelli e guanti realizzata interamente a Prato da piccole realtà artigiane utilizzando filati di LANE RIGENERATE.

I filati di lane e cashmere di Rilana sono tutti made in Prato ad opera di selezionati cenciaioli e abili artigiani filatori che nel corso del tempo hanno saputo trasformare la loro attività di raccolta e lavorazione di stracci (i cenci) nella sapiente produzione di pregiati filati rigenerati.

Ho incontrato questa azienda, capitanata dal vulcanico Beppe, al SANA di quest’anno e sono rimasta folgorata dal CONCETTO di recupero di materiali e dalla QUALITA’ dei filati e delle lavorazioni. Perchè sprecare nuove risorse quando si possono re-impiegare quelle già esistenti dando loro nuova vita? Geniale!

Attenzione però: non pensate che quelli di Rilana, vista la loro anima ecologica, siano accessori dalla consistenza grezza e ruvida! Assolutamente no!

I cappelli e gli scaldacolli ad esempio sono molto morbidi e hanno una mano che definirei “coccolosa”. Considerate infatti che i filati rigenerati che vengono utilizzati per realizzarli sono lane sì non più vergini, ma che presentano le stesse caratteristiche delle LANE di ALTA QUALITA’ ed in più provengono dal recupero e nobilitazione di lane già dismesse che da rifiuto sono diventate un’altra volta materia prima.

 

Quindi non solo avrete un accessorio

  • bello
  • fatto a mano
  • di alta qualità
  • caldissimo e soffice

ma farete anche del bene al Pianeta perchè contribuirete a recuperare ed a dare nuova vita a materiali che altrimenti finirebbero al macero ed in più non consumerete nuove risorse.

Da Miss Bio troverete una selezione di scaldacolli tubolari che diventano cappellino all’occorrenza, guanti e cappelli in lana oppure in cashmere rigenerati in tanti colori diversi.

Vi invito a venire in negozio adesso che il freddino autunnale sta facendo capolino per toccare e sentire con le vostre mani la morbidezza e la qualità dei filati Rilana.

A presto!

 

 

I love Eterea Cosmesi

Se mi seguite già su Facebook avrete sicuramente già letto delle novità  che stanno arrivando in negozio in questo periodo:  ce ne sono davvero per tutti i gusti e per tutte le esigenze, ma ce n’è una a cui tengo particolarmente.

Ho dedicato davvero tanto tempo ed energie a questo nuovo brand: per tutta l’estate ho testato sulla mia pelle le loro preziose formulazioni frutto delle tecnologie più moderne perchè volevo valutarne l’effettiva bontà ed efficacia. Che dire…mi ha conquistato e per questo ho deciso di aprire le porte di Miss Bio a ETEREA COSMESI.

 

Quella di Eterea è una piccola azienda artigianale di alta fitocosmesi che si trova in Campania, precisamente ad Aversa. Formulano e producono loro stessi tutti loro prodotti con una cura ed un’attenzione davvero notevoli.  Oltre agli ingredienti ed alle formule, quelli di Eterea prestano molta attenzione anche all’aspetto estetico dei loro cosmetici: il packaging è bello ed elegante ed è costituito esclusivamente da materiali riciclabili al 100%.

 

Leggiamo dal loro sito:

<<Fusione tra amore per la natura, artigianalità, attenzione per i processi d’innovazione ed indispensabili competenze scientifiche. Ciascun preparato è totalmente sicuro, dermo-compatibile ed efficace in quanto appositamente studiato per preservare il benessere e la bellezza della persona. Le formulazioni “verdi” e biologiche non contengono alcuno dei seguenti ingredienti dannosi: Parabeni, Peg – Ppg, Sles –Sls, Derivati del petrolio, Vasellina e paraffina, Ftalati, Siliconi, Coloranti sintetici.>>

 

I prodotti di Eterea mi sono piaciuti tanto perchè:

  • sono BIOLOGICI e CERTIFICATI
  • sono di grande qualità
  • sono ricchi di attivi di ultima generazione
  • sono innovativi
  • sono efficaci e sicuri

Il loro team di esperti, interni all’azienda, si occupa continuamente della ricerca e dello sviluppo delle formule. Ogni singola referenza è costituita da materie prime selezionate con attenzione e di altissima qualità: oli e burri vegetali biologici, acido Ialuronico di origine biotecnologica, miele biologico, betaglucano, vitamine, peptidi, cera d’api, estratti di piante officinali biologici, oli essenziali biologici, tensioattivi esclusivamente di origine vegetale.

Quanto prima scriverò un articolo dettagliato dove vi spiego le singole referenze ma vi lascio qualche piccola anteprima:

  siero viso antimacchie

  peeling enzimatico

  bava di lumaca purissima

  contorno occhi anti borse e occhiaie

  siero viso antiossidante potenziato

e tanto altro ancora!!

A presto

 

 

 

 

 

Lo Shikakai

Oggi vi voglio raccontare la mia esperienza con questa nuova erbetta ayurvedica appena lanciata dalla nostra cara Phitofilos: lo Shikakai.

 

 

La polvere di Shikakai si ricava dalla corteccia dell’Acacia concinna, una pianta originaria dell’Asia: essendo ricca di SAPONINE, sostanze lavanti naturali, è in grado di rimuovere sporco e sebo esattamente come fa abitualmente lo shampoo più tradizionale.

Lo Shikakai è ideale come trattamento per cuti seborroiche, rende i capelli vitali e lucenti, nella medicina Ayurvedica viene considerata un trattamento molto efficace per CONTRASTARE la CADUTA eccessiva dei capelli. Grazie alle sue proprietà astringenti può essere utilizzata anche sul viso come impacco per aiutare nel caso di psoriasi ed eczemi.

Avevo letto molto sulle proprietà di questa erba ed ero davvero molto curiosa di provarla ma ero scettica sull’effettiva capacità lavante e sulla praticità d’uso. Dovete sapere che vado sempre di corsa e spesso lavo i capelli -a volte direttamente nel lavandino del bagno- durante la pausa pranzo dedicando alla faccenda non più di 2 minuti tra shampoo e impacco.

 

 

 

Vi dico subito che non ho seguito le indicazioni che ho trovato sul retro della confezione (quel giorno ero particolarmente raffreddata, avevo poco tempo a disposizione e non potevo tenere in posa l’impacco per 15 minuti) ma mi sono limitata a seguire le indicazioni lette in giro su vari blog. Vi spiego passo passo come ho fatto:

  • ho preso tre cucchiai colmi di shikakai, la grandezza del cucchiaio che ho usato è una via di mezzo tra quello da caffè e quello grande da minestra
  • ho aggiunto a filo dell’acqua molto calda ma non bollente
  • ho mescolato bene fino  raggiungere una consistenza cremosa di media densità, tipo yogurth denso
  • ho bagnato i capelli semplicemente con acqua
  • ho preso la crema di shikakai con le mani e, a testa in giù, ho massaggiato bene la cute per circa un minuto
  • con quel che è rimasto sul fondo della ciotola. ho massaggiato anche le lunghezze
  • ho sciacquato benissimo per essere sicura di aver rimosso ogni residuo

Ho voluto mettere alla prova ulteriormente lo shikakai -in particolare la sua capacità condizionante- e non ho applicato il balsamo: ho i capelli molto sottili e generalmente è impensabile non metterlo perchè tendono ad annodarsi e non riesco a pettinarli.

 

IL RISULTATO

Credetemi, sono rimasta sbalordita!

La cute e le lunghezze erano davvero pulitissimi esattamente come se avessi usato lo shampoo: leggeri, lucidi e ben sgrassati. Oltre a ciò le lunghezze erano anche morbide e districate come se avessi usato il balsamo.

Per quanto riguarda la questione spinosissima dell’odore: non ve lo so spiegare, è un po’ erbaceo ma, credetemi, davvero delicato e appena percettibile. Chiaramente a fine “lavaggio” i capelli non sono profumati come accade con l’accoppiata shampoo+balsamo: restano totalmente privi di qualsiasi odore, cosa che per quanto mi riguarda non è poi da considerarsi del tutto uno svantaggio.

 

 

Sono davvero soddisfatta delle Shikakai! 

Nonostante le mie iniziali perplessità, ha davvero mantenuto le promesse e, cosa non da poco, è efficace anche senza tenerlo in posa. Comunque non appena ne avrò la possibilità (magari sfruttando il giorno di chiusura, quando sono più tranquilla) proverò a seguire le indicazioni di Phitofilos tenendo l’impacco in testa per 15/30 minuti anzichè massaggiarlo come lo shampoo e vediamo come si comporta.

Vi farò sapere!

A presto.

 

 

Frutti rossi che passione!! La detersione del viso secondo Biofficina Toscana

 

 

Nuovi arrivi in casa Biofficina Toscana!

Tutte voi sapete quanto sia importante la detersione quotidiana del viso: se vi truccate oppure no, è importante pulire la pelle del viso OGNI SERA. Se volete avere una pelle bella, idratata e morbida, dalla grana uniforme e dal colorito sano non potete prescindere dalla detersione.

Per accontentare ognuna di voi, Biofficina ha aggiunto alla sua gamma viso -già ben fornita- due nuove referenze per struccare e pulire a fondo ed accuratamente il viso. Eccole qui:

  • lo struccante bifasico ai frutti rossi
  • il burro struccante ai frutti rossi

 

 

 

 

 

Lo STRUCCANTE BIFASICO è adatto sia per il viso che per gli occhi: contiene una fase acquosa ed una oleosa che, mixate insieme, garantiscono una profonda azione struccante ed emolliente.

La parte oleosa di questo detergente contiene l’oleolito bio di iperico ad azione rigenerante che rimuove facilmente e velocemente anche il trucco waterproof. La fase acquosa contiene il Rubiox®, l’esclusivo principio brevettato derivato da frutti rossi delle colline toscane, ad azione antiossidante e protettiva: perfetto in particolare per le pelli secche e mature.

Per utilizzarlo al meglio, bisogna agitare bene la confezione per far emulsionare le due fasi del prodotto e passare il prodotto con l’ausilio di un dischetto di cotone: il viso sarà perfettamente pulito, ogni traccia di make-up sarà sparita e la pelle sarà idratato e nutrita. La sua texture è leggermente oleosa, ed è il motivo per cui non trovo sia adatto alle pelli grasse o impure. La profumazione, come sempre nel caso dei prodotti di Biofficina, è deliziosa: è molto delicata e per nulla invasiva, e sa -come facilmente intuibile- di dolci frutti rossi.

 

Ora passiamo al BURRO STRUCCANTE che è il vero prodotto-rivelazione!

Perfetto per un massaggio facciale rivitalizzante: applicato sulla pelle asciutta si scioglie trasformandosi in un olio dal tocco vellutato oppure, se usato sulla pelle umida, diventa quasi un latte detergente. Usatelo pure come preferite, sarà comunque capace di rimuovere in modo efficace e profondo anche il trucco più resistente da viso ed occhi. Anche in questo caso la formulazione è impreziosita dal Rubiox®, il principio attivo brevettato da Biofficina Toscana.

Come vi ho anticipato su facebook, ero molto perplessa su questo prodotto in particolare: non mettevo in dubbio la capacità struccante ma non mi capacitavo di come potesse essere l’effetto finale sul viso. Mi spiego: immaginavo un pastrocchio unto che necessariamente dovesse essere rimosso con un detergente schiumogeno….e invece NO!

Vi posso assicurare che, dopo averne massaggiata una piccola quantità, basta risciacquare con della semplicissima acqua ed il viso rimane perfetto. Davvero non rimane nessuna traccia nè di make-up nè di burro. Una magia! La pelle rimane perfettamente pulita, liscia ed idratata.

Lo struccante ha questa texture (vedi foto): ho cercato di fotografarlo al meglio per farvi vedere la sua consistenza “burrosa” (ma và?! ), ma non ve lo immaginate duro come il karitè perchè è soffice e cremoso. Il profumo anche in questo caso è quello delizioso di frutti rossi di tutta la linea.

Se cercate qualcosa di nuovo per la cura del viso, che vi permetta di struccarvi efficacemente in pochi gesti, questi nuovissimo prodotti vi aspettano in negozio!

Spero vi sia piaciuta questa mia recensione, a presto!