capelli,  corpo

Il monoï delle meraviglie

Ormai lo sapete, io letteralmente adoro gli olii!

Mi piacciono sul viso –leggi questo post per scoprire come li uso– mi piacciono sui capelli e li adoro sul corpo.

Uno dei miei olii preferiti, quello che uso praticamente da sempre in particolare su corpo&capelli, è l’olio di Monoï biologico prodotto in Francia dal Laboratiores de Biarritz.

La storia dell’olio di Monoï parte da lontano: è una meraviglioso trattamento di bellezza conosciuto sin dai tempi antichi dalle popolazioni della Polinesia Francese. Il suo uso è stato poi documentato dai primi esploratori Europei: il Monoï veniva impiegato per scopi religiosi (ungere e purificare i doni riservati alle divinità Maori), medicinali (proteggere la pelle dal freddo, curare il raffreddore e le scottature solari) ma anche puramente cosmetici (far risaltare i tatuaggi, nutrire i capelli e la pelle).

L’utilizzo in cosmesi di questo olio si è poi diffuso in Europa ed in America a partire dalla seconda metà del ‘900 ed è tutt’ora molto amato per le sue caratteristiche peculiari.

L’olio di Monoï è realizzato con purissimo OLIO di COCCO all’interno del quale viene messo a macerare il fiore della Gardenia tahitiana: il fiore rilascia tutte le sue molecole odorose nell’olio di base, rendendolo la fragranza unica ed inconfondibile.

I tecnici del Laboratiores de Biarritz hanno voluto fare un passo in più declinando il loro monoï in tre diverse profumazioni:

  • la fragranza classica, ai fiore di tiaré
  • la romantica, alla vaniglia delle isole
  • per chi cerca l’estate tutto l’anno, al cocco

Il prezioso olio è contenuto in un comodo flaconcino in vetro che mi piace per tre ragioni. La prima è sicuramente di tipo etico: BASTA CON LA PLASTICA e W IL VETRO!

Seconda: il design della boccetta è fantastico perchè è davvero minuta, compatta e solida. Potete portare con voi il monoi senza paura che si rompa o perda dell’olio all’interno del beauty case.

La terza ed ultima considerazione è di tipo “tecnico”: l’olio di cocco per sua natura tende a diventare solido se la temperatura dell’aria scende al di sotto dei 24° circa. Il vetro, che è un ottimo conduttore, ci permette di far tornare il monoi fluido in pochi attimi semplicemente ponendo la confezione sotto l’acqua calda o sopra il termosifone.

In questa foto si vede la leggera opacità segno che il monoi inizia a solidificare.

L’olio di monoï è un alleato prezioso per corpo e capelli: la sua ricchezza in acidi grassi saturi lo rende molto affine alla pelle ed alla cheratina del capelli. Completa il quadro la presenza di vitamina E, antiossidante naturale e vitamina A. Molto ricco e corposo, si distingue nel panorama degli olii cosmetici per la sua capacità di nutrire, levigare, calmare e lenire.

Appena posso trovare un po’ di calma per farlo come si deve, vi racconterò come utilizzo l’olio di Monoi nella mia quotidianità.

A presto!

Foto di copertina Designed by Racool_studio / Freepik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *